fbpx

Stai navigando con un browser obsoleto. Clicca qui e aggiorna il tuo browser per avere una migliore esperienza di navigazione.

Area privata
Superbonus 110% - Articoli e approfondimenti

Proroga Superbonus 110 unifamiliari e condomini: ecco le nuove date!

7/01/2022
FV
Fabio Vidotto
Legge di Bilancio e Proroga Superbonus 110 unifamiliari e condomini | DetrazioniFacili.it

La Legge di Bilancio ha confermato la proroga Superbonus 110 unifamiliari e condomini, ma il calendario dei lavori non è lo stesso. Inoltre, per i condomini la detrazione non sarà sempre al 110%. Ecco tutte le novità  

La proroga Superbonus 110 unifamiliari ha trovato spazio nella nuova Legge di Bilancio. 

È uno spazio limitato, se paragonato a quello concesso ai condomini. 

Come si dice, meglio di niente. 

Incomprensibile” e quasi “anticostituzionale”: così avevo definito, qualche mese fa, la volontà del governo di limitare il via libera alla norma fiscale solo ai condomini. Perché negare il diritto di riqualificare casa a costo quasi zero ai proprietari di immobili unifamiliari?

Inaccettabile. 

Nelle intenzioni del governo c’era la volontà di una proroga del Bonus 110 limitata solo ai condomini e alle case popolari, con l’esclusione di case unifamiliari e villette. 

Poi, è arrivata la proposta del tetto Isee per i proprietari degli stessi immobili.

E ora la Legge di Bilancio ha modificato ancora una volta – per fortuna, in meglio! – le regole e le date di scadenza per accedere alla maxi detrazione fiscale. 

La proroga Superbonus 110 è stata confermata, ma il calendario dei lavori non è unico. 

Quindi, vediamo fino a quando sarà possibile fare i lavori a costo quasi zero e quali sono le nuove regole da rispettare. 

Proroga Superbonus 110 unifamiliari: c’è tempo fino al 31 dicembre 2022

Un altro anno pieno per intervenire su immobili unifamiliari non è poco. 

Ma neanche tanto, dato che tra analisi iniziali e progettazione degli interventi – l’iter previsto per l’ottenimento del grasso 110%, nonostante le semplificazioni, non è di certo una passeggiata – il tempo sembra non bastare mai. E partire con leggero ritardo significa rischiare di andare oltre la data di scadenza fissata. 

Però, chi si accontenta gode – aggiungo, così e così, riprendendo le parole di un noto artista di Correggio – e magari il 2022 potrebbe portare altre novità interessanti. 

Ora, concentriamoci sul calendario dei lavori approvato con la Legge di Bilancio. 

La proroga Superbonus 110 unifamiliari fino al 31 dicembre 2022 è stata confermata, ma è condizionata al raggiungimento del primo Sal (Stato Avanzamento Lavori) al 30% entro il 30 giugno 2022. 

Un piccolo limite. O meglio, un ostacolo che può essere facilmente superato seguendo il “consiglio” di Orazio, “Carpe diem”. 

Cogliere l’attimo, per sfruttare il Superbonus per riqualificare villette e case unifamiliari, significa non aspettare ancora, ma partire subito con i lavori, per non arrivare lunghi al giro di boa (30/06/2022). 

Ovviamente, affidandosi a un team di professionisti qualificati in grado di gestire la pratica sia dal punto di vista tecnico che fiscale con precisione e in tempi rapidi per generare un credito sano a prova di controllo dell’Agenzia delle Entrate

I vecchi limiti sono stati cancellati

La nuova Legge di Bilancio ha portato con sé altre 2 novità interessanti: 

  1. il tetto Isee di 25mila euro per i proprietari di monofamiliari è stato eliminato;
  2. la proroga Superbonus 110 unifamiliari per le spese sostenute entro il 31/12/2021 non dipende più dalla presentazione della Cilas entro il 30 settembre 2021 (clicca qui per approfondire il tema Stato legittimo immobile e Superbonus) o solo per interventi di demolizione e ricostruzione seguendo le regole amministrative per l’acquisizione del titolo abilitativo già avviate al 30 settembre 2021. 

Quindi, la revisione della prima versione della Legge di Bilancio è stata davvero importante. 

Accanto alla proroga Superbonus 110 unifamiliari c’è anche quella prevista per i condomini, ma il bonus non sarà “Super” fino al 2025

Fino a quando sarà possibile sfruttare il Superbonus al 110% per riqualificare vecchi edifici plurifamiliari? 

31/12/2023. 

E dopo?

Il Superbonus non sarà più così Super. 

Infatti, è stata prevista una riduzione della detrazione fiscale per i lavori effettuati dai condomini sulle parti comuni e per quelli effettuati dai proprietari sui singoli appartamenti: 

  • 70% per tutto il 2024;
  • 65% per tutto il 2025. 

Una novità che lascia un po’ di amaro in bocca. Ma c’è un dettaglio che rende tutto un po’ più dolce: è stato eliminato il disallineamento temporale esistente tra interventi trainanti realizzati sulle parti comuni e quelli trainati approvati dal proprietario della singola unità immobiliare. Le “date di scadenza” sono le stesse per tutti i lavori. 

Meglio non perdere altro tempo per ottenere un sicuro 110%

La proroga Superbonus 110 per unifamiliari e condomini, seppur con regole e date diverse, è finalmente arrivata. 

E tutti possiamo tirare un bel sospiro di sollievo e continuare a lavorare puntando all’importante miglioramento delle prestazioni energetiche dei vecchi edifici, strizzando l’occhio all’ambiente, al comfort domestico e al risparmio. 

Ma cullarsi e attendere ancora con la speranza di riuscire a fare tutto in pochi mesi non è certo una saggia decisione. 

Serve tempo per inquadrare gli interventi da portare a termine con studi di fattibilità dettagliati, per progettare e per avviare il cantierecon il boom degli interventi di riqualificazione energetica i tempi per avviare i cantieri si sono allungati– e preparare la documentazione necessaria. 

È vero, il tempo c’è. Ma il rischio di andare lunghi, oltre le date prima indicate, è davvero alto. 

Meglio fare le cose con calma (e bene!) e lasciar perdere la teoria del “tanto di può fare tutto e subito!”

E soprattutto, meglio rivolgersi ad un unico interlocutore per la realizzazione di interventi globali di efficientamento dell’intero edificio-impianto.

A chi rivolgersi?

Come Rete Nazionale di esperti in Superbonus e detrazioni fiscali, siamo organizzati per garantire a professionisti e privati un servizio su misura per gestire senza commettere errori una riqualificazione con il Superbonus. 

DetrazioniFacili.it conta più di 130 Studi Tecnici affiliati in tutta Italia e la nostra struttura è stata organizzata fin dal principio proprio per ottimizzare le tempistiche e velocizzare la gestione delle pratiche, evitando intoppi burocratici e in cantiere.

Se sei un professionista e vuoi garantire ai tuoi clienti un servizio completo e più veloce, grazie all’aiuto di consulenti esperti e tecnici qualificati in grado di supportarti nella gestione di tutte le fasi di una riqualificazione energetica, clicca qui e scopri i vantaggi di collaborare con DetrazioniFacili.it.

Se sei un privato e vuoi sfruttare il Superbonus in tempi rapidi e senza commettere errori, contatta il nostro consulente di zona che ti assisterà dal punto di vista tecnico e fiscale per le tue pratiche di ristrutturazione e riqualificazione.

Vuoi farlo leggere anche ai tuoi amici? Condividilo!

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi accedere ad altri contenuti Premium?
Iscriviti e aumenta il tuo valore come professionista!

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sui nuovi articoli e novità sulle detrazioni fiscali.