fbpx

Stai navigando con un browser obsoleto. Clicca qui e aggiorna il tuo browser per avere una migliore esperienza di navigazione.

Area privata
Superbonus 110% - Articoli e approfondimenti

Sostituzione infissi Superbonus con modifica dimensioni: si può fare?

12/08/2021
FV
Fabio Vidotto
Sostituzione Infissi Superbonus 110% con modifica dimensioni | DetrazioniFacili.it

Prima l’ENEA, poi (finalmente!) l’Agenzia delle Entrate per fare chiarezza sulla sostituzione infissi Superbonus con modifiche dimensionali. Si possono installare finestre più grandi o di forma diversa per ragioni tecniche non eludibili senza perdere il 110%? 

La sostituzione infissi con il Superbonus 110%, in specifici casi, è l’intervento trainato più gettonato. 

Ad esempio, se il progetto di riqualificazione energetica dell’immobile prevede la realizzazione del cappotto termico esterno, non intervenire sui vecchi serramenti è un errore. 

Realizzare un cappotto termico senza provvedere alla sostituzione dei vecchi serramenti è un po’ come andare in alta quota, in inverno, con una giacca tecnica che non si chiude perfettamente. 

L’involucro edilizio sarà sicuramente protetto dai nuovi pannelli isolanti installati a protezione delle pareti, ma il problema della dispersione termica sarà solo in parte risolto. 

Perché?

Il foro finestra, il punto più debole dell’involucro edilizio, se non riqualificato correttamente, quindi con la posa in opera di nuovi infissi prestazionali (e che rispettano i requisiti tecnici previsti dalla nuova legge e rientrano nei massimali di spesa), continuerà a disperdere calore. 

Ecco perché la sostituzione infissi Superbonus 110% diventa un intervento indispensabile per una perfetta riqualificazione e per ottenere il tanto temuto doppio salto di classe energetica. 

Ma non è sugli aspetti tecnici di un progetto 110% che voglio soffermarmi. 

Con questo articolo voglio rispondere a una domanda che per troppo tempo è rimasta senza risposta (anche perché era impossibile rispondere in modo preciso fino al 30 luglio 2021): 

“Sono ammesse modifiche di forma e dimensione dei nuovi infissi con il Superbonus 110%?”

In molti casi, potrebbero esserci problemi di “restringimento della bucatura esternaed è importante capire come comportarsi in caso di ragioni tecniche non eludibili che portano alla modifica delle dimensioni dei nuovi infissi.

Rispondo io alla domanda?

No, lascio la parola all’ENEA e all’Agenzia delle Entrate che, in data 30 luglio 2021, ha risposto all’interpello di un contribuente proprio sulla possibilità di modificare la dimensione delle finestre. 

Sostituzione infissi Superbonus 110% e modifica dimensioni: una “precisa” risposta per committenti e tecnici 

Finalmente l’Agenzia delle Entrate si è fatta avanti – ancora una volta, lo strumento dell’interpello si è rivelato molto utile – a distanza di diversi mesi dalla prima risposta data dall’ENEA.

Ora, prima di arrivare alla risposta n.524 del 30 luglio dell’Agenzia delle Entrate, soffermiamoci su quanto aveva già stabilito l’ENEA in merito alla possibilità di modificare forma e dimensioni degli infissi in un progetto 110%: 

Nella disciplina del Superbonus, gli interventi su serramenti e infissi possono essere esclusivamente “trainati” (art. 119, comma 2). Pertanto, come nell’Ecobonus, l’intervento deve configurarsi come sostituzione di componenti già esistenti o di loro parti e non come nuova installazione. Quindi, gli infissi connessi alla modifica dimensionale o allo spostamento delle aperture, così come alla realizzazione di nuovi vani di porta o finestra, sono esclusi dall’agevolazione, tranne nel caso di interventi di demolizione e ricostruzione.
Riteniamo che possa essere tollerato uno scostamento molto contenuto (nell’ordine del 2%) sulle dimensioni derivante da ragioni tecniche non eludibili.
Nel caso di contemporanea installazione di un cappotto termico esterno si possono modificare le dimensioni del serramento derivanti esclusivamente dal restringimento della bucatura esterna, come nel caso di contemporanea installazione di impianto radiante a pavimento derivanti esclusivamente dal suo innalzamento.

È chiaro che la sostituzione infissi con il Superbonus 110% può prevedere la possibilità di modifiche dimensionali, ma solo rispettando tolleranze costruttive del 2% per ragioni tecniche non eludibili.

E a questo dobbiamo collegare la “presa di posizione” dell’Agenzia delle Entrate. 

Sostituzione infissi Superbonus 110%: l’AdE dice “Sì” a finestre di forma e dimensioni diverse

Ecco la risposta dell’Agenzia delle Entrate: 

“Per gli interventi diversi da quelli di demolizione e ricostruzione è possibile fruire dell’Ecobonus anche nell’ipotesi di interventi di spostamento e variazione dimensionale degli infissi a condizione che la superficie “totale” degli infissi nella situazione post intervento sia minore o uguale di quella ex ante. Ciò a garanzia del principio di risparmio energetico.”

Ovviamente, sempre rispettando tutti i requisiti tecnici di intervento. 

Ora, ad una prima interpretazione emerge il fatto che non è assolutamente vietato installare delle finestre più grandi per lasciar entrare quanta più luce naturale possibile in casa e ottenere maggiore comfort. Ma altri infissi dovranno essere “ridimensionati” per non superare il limite della superficie totale. 

Insomma, ci sono un po’ di calcoli da fare e non sono ammessi errori in fase progettuale. 

Clicca qui per scaricare il pdf della risposta n.524 del 30 luglio 2021

Superbonus e modifica infissi: più libertà (ma non troppa) e altri importanti aspetti da considerare per non perdere il 110%

Le modifiche sono ammesse!

E la sostituzione infissi Superbonus 110%, che in molti casi, come detto, può essere considerato come l’intervento trainato più importante, è ora visto con occhi diversi. 

C’è più libertà – poca, ma meglio di niente – per progettare un intervento a misura delle esigenze del committente e che migliorerà comfort ed efficienza energetica dell’immobile. 

Ma il “si può fare tutto” non è legge, anche se tanti professionisti del settore continuano a pronunciare queste 4 parole, dopo aver sbandierato per mesi lo slogan “con il Superbonus è tutto gratis!”

In tutti i progetti di riqualificazione con il 110% ci sono 2 step da seguire per essere sicuri di non avere problemi in cantiere: 

  • analisi del caso specifico; 
  • progettazione degli interventi per ottenere il doppio salto di classe energetica, nel pieno rispetto dei requisiti tecnici previsti. 

Questi sono i primi 2 gradini della scala che porta al 110%. E sono quelli più bassi – se non si procede con cautela è comunque facile inciampare –  perché quello più alto resta il gradino della gestione fiscale della pratica

Meglio affidarsi a professionisti qualificati per non commettere errori e ottenere un sicuro 110%

Per evitare problemi tecnici e ritardi in cantiere e guai fiscali per una pratica mal gestita, l’unica cosa da fare è affidarsi a un team di professionisti qualificati che può gestire ogni aspetto di una pratica Superbonus. 

Noi di DetrazioniFacili.it abbiamo messo a punto un servizio indispensabile e rivolto a tutti coloro che vogliono tutelare la salute della propria casa – e la propria! – e gestire al meglio le finanze, ma anche a tutti i tecnici che necessitano di supporto per le varie fasi di una pratica Super Ecobonus.

Fino ad oggi, in tutta Italia, siamo arrivati a gestire circa 700 pratiche Superbonus, senza problemi di nessun genere, attraverso la nostra rete nazionale che conta oltre 130 Studi Tecnici Affiliati e tanti partner di valore (nel caso specifico dei serramenti non potevamo che collaborare con posaqualificata.it, il punto di riferimenti per la corretta posa in opera dei serramenti).

E i nostri tecnici qualificati e i tutor esperti sono pronti ad accompagnarti, passo dopo passo, senza farti commettere errori di progettazione o di gestione fiscale.

In che modo?

Se sei un privato e vuoi sapere cosa fare per riqualificare la tua casa con il Superbonus in totale sicurezzaclicca qui per una prima consulenza con un nostro tecnico qualificato che analizzerà il tuo caso.

Se sei un tecnico impegnato in ristrutturazioni e riqualificazioni con il 110% e non sai come gestire tutti gli aspetti di una pratica così complicataclicca qui e scopri come collaborare con noi per garantire un servizio completo ai tuoi clienti.

Vuoi farlo leggere anche ai tuoi amici? Condividilo!

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi accedere ad altri contenuti Premium?
Iscriviti e aumenta il tuo valore come professionista!

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sui nuovi articoli e novità sulle detrazioni fiscali.