Stai navigando con un browser obsoleto. Clicca qui e aggiorna il tuo browser per avere una migliore esperienza di navigazione.

Area privata
Superbonus 110% - Formazione professionale

Proroga Superbonus 110% fino al 2022: un altro passo in avanti

23/12/2020
FV
Fabio Vidotto

Si è parlato a lungo di proroga del Superbonus 110% per l’edilizia e finalmente abbiamo tra le mani qualcosa di concreto. Ora dobbiamo essere bravi a sfruttare gli incentivi fiscali

Negli ultimi giorni ho fatto spesso riferimento a una possibile proroga Superbonus 110% per gli anni a venire.

Finalmente ci siamo.

Nella serata di domenica 20 dicembre 2020 è arrivato il voto favorevole della commissione Bilancio della Camera.

E la proroga del Superbonus per l’edilizia non viaggia da sola, perché sono diverse le novità previste per gli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica.

In attesa di ulteriori chiarimenti, vediamo cosa cambierà per privati, condomini e professionisti del Superbonus.

Proroga Superbonus 110%: chiarimenti sui tempi

Un pacchetto “6+6”.

La proroga del Superbonus, che coprirà tutto il 2022 – il primo termine di scadenza era stato fissato al 31 dicembre 2021 – prevede una formula di 6 mesi + 6 mesi.

Mi spiego meglio.

È stata prevista la possibilità di poter beneficiare delle nuove agevolazioni fiscali, che nella cessione del credito Superbonus vedono la loro massima espressione, fino a giugno 2022.

Gli ultimi 6 mesi dell’anno potranno essere sfruttati per completare i lavori e richiedere le nuove agevolazioni entro il 16 marzo dell’anno successivo.

Ma è importante fare anche una precisazione: se alla data del 30 giugno 2022 non sono stati ultimati tutti i lavori di riqualificazione e adeguamento sismico, è possibile portare in detrazione al 110% anche i lavori realizzati dopo la data indicata, se entro giugno sono stati effettuati lavori per almeno il 60% dell’intervento complessivo.

Ma ci sono altri aspetti da prendere in considerazione per quanto riguarda i “termini di scadenza”:

1 – i condomini possono concludere i lavori entro il 31 dicembre 2022 se alla data del 30 giugno 2022 hanno raggiunto uno stato di avanzamento del 60%;

2 – i lavori su unifamiliari con accesso autonomo devono necessariamente chiudere i lavori entro giugno 2022;

3 – proroga fino al 2023 per i lavori rientranti nel nuovo Superbonus realizzati su Iacp (Istituti Autonomi di Case Popolari), se a dicembre è stato completato il secondo stato di avanzamento lavori (60%).

Queste sono le nuove date da mettere a calendario.

Poi ci sono le interessanti novità annunciate dal Sottosegretario del Ministero dell’Economia e delle Finanze Alessio Mattia Villarosa.

Con la proroga Superbonus 110% al 2022 si amplia la platea dei beneficiari e arrivano importanti novità per noi professionisti

Prorogato e migliorato.

Le richieste delle associazioni di categoria e dei professionisti sono state messe in primo piano.

E finalmente il nuovo Superbonus per l’edilizia si mostra sotto una nuova luce. Più chiara. Rassicurante.

Ma andiamo dritti al punto.

Ecco le principali novità arrivate con la proroga Superbonus 110% approvata con la Legge di Bilancio:

  • possibilità di beneficiare delle nuove agevolazioni fiscali ristrutturazioni per l’eliminazione delle barriere architettoniche.
  • Unità immobiliare funzionalmente indipendente” è la definizione che potrà essere utilizzata per gli immobili che presentano almeno 3 delle seguenti installazioni di proprietà esclusiva: impianti per l’approvvigionamento idrico, per il gas, per l’energia elettrica, impianto di climatizzazione invernale.
  • Superbonus maggiorato per la ricostruzione degli immobili danneggiati da tutti i sismi che si sono verificati dopo il 2008 e che rientrano nel piano di emergenza.
  • Tra gli interventi trainanti è stata inserita anche la coibentazione del tetto.
  • Le unità collabenti per cui non sia possibile realizzare un APE pre intervento possono comunque accedere al Superbonus, purché al termine degli interventi raggiungano una classe energetica in fascia A.
  • Può accedere alla maxi agevolazione anche il proprietario di più unità immobiliari, fino ad un massimo di 4 unità immobiliari, anche in comproprietà con più soggetti.
  • Prevista la possibilità di beneficiare del bonus per il fotovoltaico su strutture pertinenziali;
  • Accollo delle spese in condominio per non rischiare di bloccare i lavori sull’intero edificio a causa di condòmini non intenzionati a partire con i lavori.

E per noi professionisti, con la proroga Superbonus 110% al 2022, arriva una bella notizia:

nessun obbligo di stipulare un’ulteriore assicurazione con massimale a 500.000 euro se si ha già una polizza che copre gli stessi rischi.

L’importante è che nella polizza sia specificato il rischio di asseverazione definito dall’articolo 119 del DL 34/2020.

Resta solo da chiarire l’ultimo aspetto: a chi affidarsi per il nuovo Superbonus?

Vietato abbassare la guardia

Agevolazioni più ampie, nuove misure per facilitare l’accesso al Superbonus e una finestra temporale che resterà spalancata fino alla fine del 2022.

Tutto questo non significa che il Bonus 110% è una passeggiata.

Ma il Superbonus, che è l’opportunità per edilizia più importante dal dopoguerra, deve essere sfruttato in modo strategico, da privati e professionisti.

Purtroppo, c’è stata una cattiva pubblicità parlando di rimborsi totali. Ipotizzare ristrutturazioni a costo zero è davvero sbagliato, perché in realtà parliamo di interventi di efficientamento energetico, adeguamento e miglioramento sismico dei fabbricati, che possono arrivare a costo quasi zero.

Ecco che alla base di tutto c’è sempre la consulenza, per privati e aziende, per non commettere errori tecnici e fiscali che potrebbero portare alla perdita del beneficio.

Valutare attentamente il caso specifico per trovare la soluzione migliore: è questa la strada giusta da seguire.

Proprio quello che facciamo con DetrazioniFacili.it, la prima rete nazionale di esperti in Superbonus e detrazioni fiscali, che conta già oltre 120 Studi Tecnici associati in 18 Regioni d’Italia.

Un servizio su misura per privati e un supporto costante per i professionisti che vogliono garantire un servizio completo e preciso ai propri clienti.

E se sei un professionista del settore edile e non sai come muoverti con il nuovo Superbonus, puoi entrare a far parte della rete DetrazioniFacili.it, ricevendo supporto costante di tutor esperti e collaborando con altri professionisti che già fanno parte di questa rete nazionale.

Clicca qui e scopri come fare.

Vuoi farlo leggere anche ai tuoi amici? Condividilo!

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi accedere ad altri contenuti Premium?
Iscriviti e aumenta il tuo valore come professionista!

Iscriviti alla newsletter e rimani sempre aggiornato sui nuovi articoli e novità sulle detrazioni fiscali.